NicolettaCetrullo
Dott.ssa Nicoletta Cetrullo

Chi è svantaggiato non chiede perchè non sa. Chi è svantaggiato vive la sua condizione come se fosse normalità, che normalità non è, chi è svantaggiato ha bisogno di aiuto, ma soprattutto ha bisogno di imparare a vivere in modo autonomo e protagonista del proprio futuro. E con questo pensiero che e nata Giorgia 2009 onlus, una piccola associazione, costituita da odontoiatri e odontotecnici che provengono da diverse regioni italiane, che hanno in comune il desiderio di mettere a disposizione parte del Loro tempo e dette Loro energie a popolazioni per tre quarti l’accesso a cure odontoiatriche è praticamente impossibile. E’ importante specificare che è una associazione organizzata in modo totalmente orizzontale, si può affermare di amici, che insieme lavorano per un unico fine e che tra di loro costantemente si confrontano. Il progetto ’’Kimbondo…io ci sarò” nasce dall’incontro tra i quattro soci fondatori dell’associazione con l’AGAPE onlus, che già da diversi anni sostiene la Fondazione Pediatrica di Kimbondo, un ospedale pediatrico ubicato a circa 30 Km da Kinshasa nella Repubblica democratica del Congo.

La Pediatria di Kimbondo è stata fondata circa quarant’anni fa da una neuropediatra di Siena, la dottoressa Laura Perna, oggi universalmente conosciuta come Mama Koko, la cui opera prosegue per mano di Padre Hugo Rios, pediatra e missionario cileno, che, nel tempo, ha incrementato sia l’attività ospedaliera che quella di accoglienza per i bambini senza famiglia. Attualmente la pediatria accoglie circa settecento bambini orfani di tutte le età ai quali è assicurata protezione ed assistenza e educazione scolastica.

La constatazione dell’assenza della possibilità di cure odontoiatriche per i bambini della Pediatria è stata lo spunto per la nascita di un nuovo progetto: la realizzazione di un ambulatorio odontoiatrico attrezzato con canoni europei e di un piccolo laboratorio odontotecnico all’interno dell’ospedale e soprattutto la formazione di personale medico Congolese che nel tempo potesse gestire l’ambulatorio in modo autonomo. Cosi e nata la ’’dentisterie”, circa sei anni fa: in questi anni si sono succedute le missioni degli associati di Giorgia2009, che con le loro sole forze e con molto entusiasmo, hanno incrementato l’attività dell’ambulatorio, rivolgendosi primariamente ai bambini, ma anche agli adulti che lavorano all’interno dell’ospedale e alla popolazione che vive nei dintorni. L’obiettivo più importante è stato comunque la formazione del dottor Aime Tschutembo, medico già impiegato all’interno dell’ospedale che oggi è pienamente in grado di praticare cure odontoiatriche di base anche in assenza delta missione italiana. Attualmente possiamo affermare che l’ambulatorio è diventato un punto di riferimento per la popolazione locale, che vi si rivolge in modo continuativo, non essendoci altre possibilità di assistenza odontoiatrica nel raggio di diversi kilometri.

L’attività clinica dell’ambulatorio è essenzialmente, come già specificato, un’odontoiatria di base, quindi conservativa, endodonzia, chirurgia orate e protesi mobile quando presenti gli odontotecnici italiani; un’attenzione particolare e rivolta alla prevenzione per i bambini residenti all’interno della pediatra. A questo proposito nel 2014 e stato realizzato un progetto di preven­zione che ha coinvolto tutti i bambini: oggi tutti i bambini sono forniti di spazzolino e dentifricio e tutti i giorni spazzolano i denti sotto la supervisione degli adulti. A tutti è stata spiegata l’importanza del mantenimento dell’igiene orale tramite lezioni frontali e fornitura di materiate iconografico educativo.

Il risultato è stato un netto miglioramento delta salute orale almeno in alcune fasce di età e una riduzione delta necessita di intervento; ma Giorgia 2009 non vuole fermarsi e sono ancora molti gli obiettivi da raggiungere sia da un punto di vista clinico che organizzativo: migliorare le possibilità di intervento sui bambini più piccoli e sui disabili, la cui carenza di collaborazione spesso rende complicate le terapie, proseguire nella formazione del medico Congolese e rinnovare le attrezzature dell’ambulatorio. Inoltre, è allo studio la possibilità di formare un odontotecnico, in modo che l’attività protesica possa continuare anche in assenza delta missione italiana. L’obiettivo più importante infatti è il raggiungimento della completa autonomia sia clinica che amministrativa della struttura, nella consapevolezza che questi progetti siano destinati net tempo al fallimento se non si creano le possibilità per una completa autogestione.

Per raggiungere i nuovi obiettivi, Giorgia 2009 onlus non ha solo necessità di sostegno economico, necessario per rinnovare le attrezzature e per l’acquisto dei materiali, ma in questa sede si rivolge soprattutto a medici ed odontotecnici che abbiano il desiderio di trascorrere una vacanza diversa, di dedicare una decina di giorni alla cura dei bambini di Kimbondo e di vivere un’esperienza unica sia da un punto di vita umano che professionale. L’impegno sarà ricompensato dallo splendido sorriso dei bambini di Kimbondo. La sistemazione per i volontari è buona e nonostante si tratti di un paese caratterizzato da condizioni sociali critiche l’ospedale è un luogo sicuro e vigilato: le missioni hanno normalmente una durata di circa una decina di giorni e sono assicurati i trasferimenti da e per l’aeroporto. Una decina di giorni che, vivendo l’esperienza di medico volontario, possono cambiare la vita ai medici che decideranno di mettersi in gioco associandosi a Giorgia2009 onlus, dieci giorni che per l’associazione significano poter disporre di più risorse, di più specialisti che, con le loro competenze, possono contribuire a curare un maggior numero di bambini e di adulti e collaborare alla formazione del personate sanitario Congolese.